intestazione

News

Leggi tutte le ultime novità

 
10/02/2016
Un progetto sui nomi delle antiche vie di San Casciano

Roma, già via dell'Olio, via IV Novembre in parte già via Romana, piazza Pierozzi, già piazza dell'Orologio, via Morrocchesi, già porta al Prato, via Lucardesi, già via San Sebastiano, via Machiavelli, già via Romana. Sono alcune delle strade del centro storico che si arricchiranno della loro originaria identità, quello che in termini tecnici viene chiamato odonimo, grazie al progetto sostenuto dal Fondazione ChiantiBanca in collaborazione con il Comune di San Casciano.

L'iniziativa prevede che sotto le attuali targhe che indicano le vie del centro storico ne siano apposte altre che riportano le antiche denominazioni, quelle ricordate e tramandate attraverso la memoria storica e la cultura popolare.

Il progetto è stato annunciato dall'assessore Roberto Ciappi : “Un’iniziativa di grande valore culturale che potremo realizzare grazie al sostegno di ChiantiBancae che è stata caratterizzata da un'indagine storico-bibliografica a cura dell'associazione Sgabuzzini Storici”.

Gli storici Francesco Fusi e Sara Gremoli hanno rintracciato per alcune vie prese in esame la delibera di intitolazione delle strade, “sarà possibile così – aggiunge l’assessore - menzionare anche l'anno di denominazione delle vie”.

Lo studio, in costruzione da tempo, si svilupperà nella pubblicazione di un volume destinato ad ospitare gli esiti della ricerca dell'associazione.

“Abbiamo già provveduto a redigere una delibera per l'acquisto delle targhe che verranno realizzate nel materiale che concorderemo con il Comune - dichiara Stefano Mecocci, presidente di Fondazione ChiantiBanca - e abbiamo effettuato una campionatura delle vie”.

Il lavoro di ricerca condotto dall'associazione Sgabuzzini Storici si è prevalentemente concentrato sullo spoglio delle delibere consiliari del municipio di San Casciano a partire dal 1861 sino agli anni Settanta del Novecento. Sono 20 complessivamente le strade che hanno cambiato nome.

Significativo, tra gli altri, il caso di via Roma che si chiamava via dell'Olio perché vi si trovavano svariati frantoi. A partire dall'Unita d'Italia, l'attuale via Roma assume due denominazioni: fino al 1869 porta il nome più antico di “Via dell'Olio”; nel 1869 il municipio la intitola “Via Niccolini” in omaggio al celebre drammaturgo cui era stato intitolato anche il teatro dei Perseveranti.