intestazione

News

Leggi tutte le ultime novità

 
Dal territorio
31/03/2017
Gruppo Cassa Centrale Banca: superata la soglia patrimoniale di 1 miliardo

“Siamo orgogliosi di aver superato il miliardo di patrimonio”. Ad affermarlo oggi è stato il presidente di Cassa Centrale Banca (Ccb) Renzo Fracalossi sul palco del Palazzo del ghiaccio a Milano dove si è svolto il meeting “Partecipazione, fiducia e competitività” a cui hanno partecipato oltre 700 delegati di 120 banche tra Bcc, Casse rurali e Raffeisen.

“Abbiamo intrapreso un percorso straordinario che ci ha portato, grazie alla partecipazione attiva delle tante banche dei territori, a ottenere ad oggi sottoscrizioni che superano i 611 milioni di euro per cassa. Il traguardo del miliardo di euro di patrimonio richiesto dalla riforma è stato così superato” ha proseguito Fracalossi.

“Siamo a quota 111 istituti di credito - ha spiegato il direttore generale di Ccb, Mario Sartori - che hanno dato la loro adesione con oltre 611 milioni di euro raccolti, che insieme ai 440 già di Cassa Centrale e delle sue società, superano il plafond richiesto per la fase conclusiva della presentazione del progetto di “banca del territorio” attesa per ottobre del 2018 da Bankitalia”.

“Quella che stiamo vivendo – ha aggiunto Fracalossi - è una giornata storica per il mondo delle BCC, una pietra miliare nel cammino di costruzione nel nuovo Gruppo Bancario Cooperativo”.

“Con il nostro progetto – ha concluso il presidende di Cassa Centrale Banca - vogliamo diventare protagonisti della crescita del nostro Paese per contribuire allo sviluppo dei nostri territori. Da sempre le BCC sono vicine al territorio e anche nel futuro vogliamo continuare a essere ciò che siamo. La mappa del nostro cammino ha bisogno di partecipazione, fiducia, e competitività”.

“Siamo molto soddisfatti – sono le parole di Lorenzo Bini Smaghi, presidente di ChiantiBanca - che il progetto di Cassa Centrale Banca abbia avuto un’adesione superiore alle più rosee previsioni, e di poter così iniziare un percorso di cooperazione”.

“ChiantiBanca – conclude – sarà l’istituto di maggiori dimensioni del gruppo e lavoreremo insieme in modo leale, contribuendo con la nostra esperienza e professionalità”.